3000 modi per dire ti amo

3000 modi per dire ti amo

3000 modi per dire ti amoAutore : Marie-Aude Murail

Editore: Giunti, 2016

Pagine : 224 p.


Chloé è una ragazzina studiosa e assennata, la cui passione aspetta solo di potersi esprimere attraverso le parole delle eroine della scena. Bastien è il buffone nato, quello che fa ridere tutti, con l’istinto per l’improvvisazione ma incapace di applicarsi allo studio. Neville è bello e malinconico, non ha mai conosciuto il padre e recitare potrebbe essere per lui l’unico modo di sfuggire ad un’esistenza marginale. Compagni di classe alla scuola media, i tre ragazzi si rincontrano qualche anno dopo nelle polverose aule del Conservatorio di musica e arte drammatica di Orléans e finiscono per essere istintivamente attratti l’uno dall’altro. Oltre gli schemi dell’amicizia e dell’attrazione fisica, il trio si consolida sul palcoscenico, grazie ad una perfetta alchimia fra caratteri e inclinazioni, come accade soltanto durante l’adolescenza. I personaggi delle commedie e delle tragedie che si trovano a impersonare offrono loro le parole e i gesti per conoscersi, corteggiarsi e farsi da spalla l’uno l’altro di fronte al pubblico e nei momenti difficili. Sotto la guida attenta del professor Jeanson la passione per la recitazione, vista come un vezzo o un capriccio dalle rispettive famiglie, potrebbe trasformarsi per Chloé, Bastien e Neville in un’opportunità di realizzazione personale. Difficile però credere che la sorte concederà loro di restare uniti e essere tutti ammessi all’esclusivo Conservatorio di Parigi. A chi sarà concessa questa occasione?


Marie-Aude MurailMarie-Aude Murail

Nata in una famiglia di artisti (suo padre è un poeta, sua madre una giornalista, uno dei suoi fratelli e sua sorella sono anch’essi scrittori), Marie-Aude Murail scrive tutti i giorni, e pubblica libri da oltre vent’anni. Ha scritto più di cento racconti, e poi storie e romanzi, testi teatrali, e romanzi d’amore, d’avventura, polizieschi e fantastici… racconti per adulti e ragazzi, che hanno ottenuto importanti premi internazionali. Uno dei suoi più grandi successi è Oh, boy!, che in Francia ha conquistato oltre venti premi (Prix Tam Tam, Prix Sésame, Prix Frissons Vercors) ed è diventato un film per la televisione. Pubblicato in Italia da Giunti, il volume nel 2008 si è aggiudicato il Premio Paolo Ungari Unicef, in occasione del Filmfest di Roma, e si è classificato secondo al Premio Cento. Mio fratello Simple ha ricevuto a sua volta molti riconoscimenti, tra cui il prestigioso Jugendliteraturpreis alla Fiera di Francoforte 2008. Per il suo impegno e per il suo lavoro dedicato all’infanzia l’autrice è dal 2004 Chevalier de la Légion d’Honneur.

Bibliografia sintetica

  • Baby-sitter blues, Giunti – 2015
  • Picnic al cimitero e altre stranezze, Giunti – 2015
  • Gesù, come un romanzo, Camelozampa – 2015
  • Crack! Un anno di crisi, Giunti – 2014
  • Miss Charity, Giunti – 2013
  • Oh, boy!, Giunti – 2013
  • Mio fratello Simple (Simple), Giunti – 2013
  • Cécile. Il futuro è per tutti (Vive la République!), Giunti – 2012
  • Nodi al pettine (Maïté Coiffure), Giunti – 2011

35 Recensioni - Voto medio




NON MI
autore: libernauta111 - voto:




TI AMO
autore: libernauta132 - voto:



......
autore: libernauta437 - voto:


Le avversioni
autore: libernauta481 - voto:




L' amore
autore: libernauta184 - voto: