Io sono con te. Storia di Brigitte

Io sono con te. Storia di Brigitte

Autore: Melania Gaia Mazzucco

Editore: Einaudi, 2016

Pagine: 264 p.


Vincitore del premio Libro dell’Anno 2016 di Radio3 Fahrenheit

Guardando negli occhi questi uomini e queste donne, specchiandoci nelle loro storie, non potremo non riconoscere l’energia disperata che ci accomuna tutti, quando la vita ci ha travolti e tentiamo di rimetterci in piedi.

«Non sapevo dove mi stavano portando. Sapevo solo che non sarei mai tornata.»

Due donne si incontrano per mesi, imparano a conoscersi, a capirsi, a fidarsi l’una dell’altra. Una si chiama Brigitte, arriva dal Congo, ha perso tutto e comincia a raccontare; l’altra si chiama Melania, l’ascolta a lungo e poi quella storia decide di scriverla. L’ha scelta fra mille possibili, come si apre una porta o si imbocca un sentiero. Perché è solo dentro gli occhi di ogni singola persona che si può vedere il mondo. Brigitte arriva alla stazione Termini un giorno di fine gennaio. Addosso ha dei vestiti leggeri, ha freddo, fame, non sa nemmeno bene in che Paese si trova. È fuggita precipitosamente dal Congo, scaricata poi come un pacco ingombrante. La stazione di Roma diventa il suo dormitorio, la spazzatura la sua cena. Eppure era un’infermiera, madre di quattro figli che ora non sa nemmeno se sono ancora vivi.Quando è ormai totalmente alla deriva l’avvicina un uomo, le rivolge la parola, le scarabocchia sul tovagliolo un indirizzo: è quello del Centro Astalli, lì troverà un pasto, calore umano e tutto l’aiuto che le serve. Di fatto è un nuovo inizio, ma è anche l’inizio di una nuova odissea. Io sono con te è un libro raro e necessario per molte ragioni: è la storia di un incontro e di un riconoscimento, di un calvario e una rinascita, la descrizione di un’Italia insieme inospitale e accoglientissima, politicamente inadeguata e piena di realtà e persone miracolose.


Melania Gaia Mazzucco

Scrittrice italiana. Laureata in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e in Cinema al Centro Sperimentale di Cinematografia, ha scritto per anni soggetti e sceneggiature per il cinema. Dal 1995 collabora all’Enciclopedia Italiana Treccani, per la quale ha curato il settore letteratura e spettacolo di varie opere dell’Istituto.

Nella narrativa ha esordito nel 1992 con il racconto Seval e altri suoi racconti sono stati pubblicati successivamente da varie testate. I romanzi Il bacio della Medusa (1996) e La camera di Baltus (1998) sono stati ben accolti da pubblico e sono finalisti al Premio Strega.

Con il terzo romanzo, Lei così amata (2000), la Mazzucco ha vinto il SuperPremio Vittorini, il Premio Bari Costa del Levante, il Premio Chianciano e il Premio Napoli.

Ha scritto inoltre numerose storie per la radio e articoli e recensioni sul teatro. Proprio per il teatro, insieme con Luigi Guarnieri ha scritto, a metà degli anni ’90, Una pallida felicità – Un anno nella vita di Giovanni Pascoli vincitore della Medaglia d’oro per la drammaturgia italiana nel 1996.

Nel 2003 con Vita Melania Mazzucco ha vinto il Premio Strega.

Del 2012 il suo romanzo sulla guerra in Afghanistan Limbo (Einaudi) e Il bassotto e la regina (Einaudi). Nel 2016 pubblica Io sono con te. Storia di Brigitte (Einaudi), vincitore del premio “Libro dell’Anno” 2016 di Radio3 Fahrenheit.

Bibliografia sintetica

  • Sei come sei, Torino, Einaudi, 2013
  • Il bassotto e la Regina, Torino, Einaudi, 2012
  • Limbo, Torino, Einaudi, 2012
  • La storia di Re Lear, Torino-Roma, Scuola Holden-La Biblioteca di Repubblica-L’Espresso, 2011
  • La lunga attesa dell’angelo, Milano, Rizzoli, 2008
  • Vita, Milano, Rizzoli, 2003. ISBN 88-17-87162-1.
  • Un giorno da cani, Milano, Corriere della Sera, 2007
  • Un giorno perfetto, Milano, Rizzoli, 2005
  • Lei così amata, Milano, Rizzoli, 2000

13 Recensioni - Voto medio

IO SONO CON TE
autore: libernauta377 - voto:

Io sono con te
autore: libernauta69 - voto:

Mai tornata
autore: libernauta80 - voto:

un libro vero
autore: libernauta435 - voto:

Speranza
autore: libernauta173 - voto: