“Al titolo ci penso poi che ora sono troppo stanco”

Come dice lo stesso autore nell’introduzione il libro contiene 144 poesie bellissime, anche se non sono davvero 144 ma molte di più, è solo che il numero gli piaceva. E già da qui cominciamo a scorgere l’originalità di Catalano e delle sue poesie.

Poesie scritte in modo comprensibile, senza fronzoli e soprattutto accessibili a tutti. I suoi versi contengono parole e slang di uso comune. I temi trattati sono diversi, ripresi e ripetuti varie volte. Sicuramente si tratta di un libro di poesie che si discosta moltissimo dai canoni tradizionali di “libro di poesie”.

Non mi è piaciuto perché, pagina dopo pagina, la lettura mi lasciava sempre più perplessa, inoltre mi aspettavo che mi trasmettesse qualcosa di più. In alcuni casi i temi trattati sono importanti, profondi, ma vengono trattati in modo banale, semplice, scontato. 

  • : 80