Berlin

Berlin

Il libro è ambientato nel 1978a Berlino. Il testo presenta uno scenario post apocalittico nel quale a causa di un virus dei ragazzi sopravvivono in gruppi divisi tra di loro; tra questi il gruppo di Tegel si differenzia dagli altri ,perché questo gruppo si distacca dai vecchi valori e dall’amore verso la vita e vive l’attimo dimenticando i principi della vecchia società. Un personaggio che mi ha colpito molto è Wolfrun perché è la ragazza che rappresenta meglio il motivo per il quale i ragazzi di Tegel si sono distaccati dalle vecchie convezioni sociali di quando erano presenti gli adulti. Woulfrum come la maggior parte degli adolescenti ha avuto un rapporto burrascoso con i suoi genitori e anche se apparentemente sembra una ragazza aggressiva e apatica in realtà lei è una ragazza dolce e affettuosa è solo che le costa molto esternare le sue emozioni e  riuscire ad aprirsi facilmente con altre persone anche se sue coetanee. L’unica persona che riesce ad entrare a contatto con questo lato di lei è Annekke una bambina piccola alla quale in più di una occasione Wolfrum dedica affetto. I protagonisti del racconti chi per un verso chi per un altro nel trascorso del libro crescono e acquisiscono nuove consapevolezze e idee sul mondo che gli circonda, riuscendo ad avere una vista sempre più ampia di ciò che gli accade intorno. Il libro mostra come nonostante le circostanze i colori dell’amicizia e della parola data vengono mantenuti e tramandati tra i vari ragazzi generazione dopo generazione.