BERLIN- i fuochi di Tegel

Questo libro di Fabio Geda e Marco Magnone ha una trama distorica, infatti un virus ha sterminato tutti coloro che hanno superato l’età compresa tra i 16 e i 19 anni.

Sto racconto è un po’ la risposta la domanda che tutti i bambini ci sono posti almeno una volta: come sarebbe il mondo senza gli adulti a dettar legge controllare i bambini?

Berlino, nel periodo del muro è infestata da un virus e senza nessuno che lei ti pulisca e è stata inghiottita dalla vegetazione spontanea e dagli animali tra cui alcuni fuggiti dalla Joe i ragazzi ormai da soli si raggruppano in gruppi situati nascono in un posto diverso della città, cerca di vivere al meglio senza elettricità e senza armi da fuoco ognuno di questi clan ha il proprio stile di vita e la propria organizzazione in base ai componenti che ne fanno parte ciascuno con un ruolo ben preciso.

Nascono in un posto diverso della città, cerca di vivere al meglio senza elettricità e senza armi da fuoco ognuno di questi clan ha il proprio stile di vita e la propria organizzazione in base ai componenti che ne fanno parte ciascuno con un ruolo ben preciso.

Il linguaggio usato dei due scrittori in questo libro è il linguaggio quotidiano che gli studenti hanno durante le classiche giornate scolastiche, la trama di questo libro ti coinvolge e ti spinge a leggere ancora una pagina anche se ti cala la palpebra per la stanchezza ed è ora di andare a letto.

  • : 421