Chimica nella Rivoluzione

E’ la rivoluzione francese vista con gli occhi di un ragazzino. Il giovane Armand si troverĂ  a nascondere in casa sua il chimico de Lavoiser, che grazie alla sua collaborazione e a quella dell’amica Pierrette, porterĂ  avanti i suoi esperimenti e pubblicherĂ  il “Trattato di chimica elementare”. Il romanzo evidenzia quanto fosse difficile e pericoloso vivere nella Parigi rivoluzionaria ma il coraggio dei due ragazzini gli permetterĂ  di superare tutti gli ostacoli. Del chimico non solo apprezzeranno i suoi insegnamenti, ma conosceranno anche la sua generositĂ , dando ai ragazzi la possibilitĂ  di studiare a Londra. De Lavoiser gli farĂ  capire che la chimica è come la vita e tutto sta nel trovare una “formula esatta” per creare qualcosa di stabile. Armand troverĂ  così la “formula esatta della rivoluzione”: <una scienza che può liberamente trasformare il pensiero, ed il pensiero libero che sa trasformare la scienza.>
Un bel romanzo che fa riflettere su alcune tematiche della rivoluzione come la libertĂ  e l’uguaglianza per tutti, uomini e donne, ricchi e poveri.

  • : 409