Colpito nel segno

“Naked” √® uno tra i libri che mi ha segnato maggiormente.

Il suo contenuto √® ricco di avvenimenti i quali, nonostante siano ambientati negli anni ’70-’80, possono essere considerati¬†sicuramente molto attuali; il desiderio di fama e successo, unito all’assunzione di¬†sostanze stupefacenti¬†da parte di Curtis, che √® stata poi la sua rovina, il voler andare contro le regole, il terrorismo e l’avvicinamento di William ad esso, sebbene sia stato¬†per una ragione ben motivata, sono tutti aspetti che in qualche modo¬†ricordano il mondo di oggi. Il tutto contorna la vera essenza della storia: fare musica.

La musica, l’adolescenza, l’amicizia, l’amore circondano a pieno il mio quotidiano e questo romanzo, riesce a farne percepire altri lati, che non necessariamente sono quelli che conosco e vivo in prima persona; sono¬†pi√Ļ lontani dalla realt√† comune, ma pi√Ļ vicini al vero modo di come vanno le cose nel mondo dello spettacolo, soffermandosi proprio sugli aspetti che generalmente vengono omessi e offuscati¬†dai media¬†per non danneggiare l’immagine da mantenere.

Nonostante io preferisca una lettura caratterizzata da numerosi dialoghi, lo stile narrativo di questo libro¬†√® riuscito¬†a coinvolgermi in tutta la storia. E’¬†particolarmente descrittivo, grazie anche ai pensieri, ai punti di vista e¬†alle riflessioni della protagonista, Lili, che racconta le¬†proprie vicende, e incredibilmente coinvolgente nelle situazioni che accadono,¬†soprattutto nell’ultima parte, che risulta essere¬†profondamente commovente.

 

  • : 77