Cruda realtà

In questo romanzo tre elementi vanno di pari passo: il gruppo dei Pearl Jam, qui un chitarrista incontrato per caso è un viaggio assurdo ma indimenticabile.

Personalmente non mi è piaciuto molto, l’ho trovato molto crudo nelle descrizioni dei dettagli e difficile per tutti quei riferimenti al mondo della musica.

Probabilmente perché  narra di esperienze generazionali che per ragioni anagrafiche e culturali non mi appartengano. Nonostante questo è stato comunque interessante capire come questi ragazzi si rapportavano a loro stessi e alla società: si ubriacavano, vivevano di espedienti, distruggevano appartamenti, sciupavano il cibo e si drogavano… immersi però nella loro musica.

  • : 4260