Emily Dickinson, la scelta di esser se stessa

In attesa di un sole è un libro dei quindici che fanno parte dell’edizione Libernauta 2018 ed è il primo libro che ho scelto di leggere, l’autrice Benedetta Bonfiglioli riprende i fatti reali e le caratteristiche caratteriali della poetessa Emily Dickinson. E’ stato un libro che ho divorato nell’arco di tre giorni, ero sempre più curiosa pagina per pagina di scoprire come le vicenda si sarebbe conclusa e se Emily e Nathanael, il ragazzo da lei amato sarebbero riusciti a stare insieme..inutile dire che alla fine del libro mi sono commossa per la tristezza, un finale che non mi sarei mai e poi mai aspettata, ho riletto più e più volte la parte finale per convincermi che Nathanael non c’era più. Emily Dickinson è stata  uno spirito ribelle, che voleva solo essere libero di essere chi si sentiva di essere, una donna che coglieva i piccoli particolari della natura, che aveva una emotività spiccata e percepiva tutte le emozioni in un modo fortissimo sulla sua pelle. Durante la lettura Emily ripeteva più volte  a se stessa di dover placare il suo spirito per essere come Dio voleva, che era diversa e questo non andava bene, che non sarebbe mai andata bene così.

Consiglio la lettura di questo libro a tutti, a tutti quelli che vogliono conoscerla, a tutti quelli che vogliono rompere le barriere davanti a sè, a tutti quelli che desiderano vivere a modo loro.

In attesa di un sole, un libro coinvolgente e diretto nella sua scrittura.

  • : 4284