Emozioni, non solo parole.

Un bacio ha sempre un potere assurdo. Il bacio di una madre che fa sentire il figlio al sicuro, il bacio di un amico che ci fa capire che non saremo mai soli, il bacio di Lorenzo… Di quello non saprei cosa dire. Non esistono descrizioni per capire il potere assurdo di quel bacio, di quel maledetto bacio che ha portato via con sé un’intera vita. Come si può essere così chiusi di mente? Non ci sono giustificazioni. Non si può dare la colpa a nessuno, solo a noi stessi. Le poche parole che Ivan Cotroneo utilizza per scrivere questo libro esprimono in modo semplice concetti ormai ben conosciuti che ci fanno capire che abbiamo bisogno di modernizzarci. Non parlo di modernizzazioni nel campo della tecnologia, ma del pensiero di ognuno di noi, che invece di progredire retrocede. Inizialmente ero un pochino scettica riguardo alla lettura a causa della sua brevità, ma leggendola ho capito che non è la lunghezza del libro a determinarne la bellezza. Ciò che mi ha sorpreso dopo aver letto il libro è stato che dentro di me sono state scatenate molte emozioni e molti pensieri che mi rimarranno per sempre. Grazie a Ivan Cotroneo mi sono ricordata delle ingiustizie di questo mondo e mi sono ritrovata a rifletterci sopra più volte. Un libro bellissimo e dall’impatto emozionale molto forte. Un solo aggettivo: unico!