“eppure cadiamo felici” bello e innovativo ?

Inizialmente pensavo che “Eppure cadiamo felici” si sarebbe rivelato la solita storia di:” Ragazzi-che-sono-diversi-e-odiano-il-mondo-però-poi-qualcosa-cambia-tutto-e-ora-sono-felici. Fine.” Invece, andando avanti con la lettura, ho scoperto che, nonostante abbia lo stesso schema di:”Ragazzi-che-sono-diversi ecc.” che personalmente non apprezzo, ha una storia che per come viene scritta è molto appetibile, soprattutto per coloro che attraversano l’adolescenza. 

Unica critica severa che mi sento di dare è proprio riguardo a quello schema; ci sono momenti in cui il proseguimento della trama è troppo prevedibile, un esempio ? Quando Gioia inizia ad avere i primi dubbi riguardo la storia di Lo, mi sembrava quantomeno scontato che ci sarebbe stato un cambio di prospettiva da parte di Gioia.

  • : 4279