Gli scherzi del destino

Non ho parole per descrivere a fondo o per rendere minimamente l’idea della straordinaria bellezza e il modo in cui la storia è riuscita a prendermi: estremamente intrigante, una volta iniziato a leggerlo non potevo fare a meno di continuare  per scoprire il seguito delle memorabili avventure di quattro ragazzini adolescenti, che pur vivendo in estrema povertà riescono sempre a trovare qualcosa per divertirsi. Grazie ad una serie di particolari eventi e fortunate coincidenze, a partire da quella che fa iniziare tutta l’avventura, i protagonisti dalla Louisiana, luogo in cui sono nati e cresciuti, raggiungono Chicago. La loro straordinaria forza di volontà è il motore di tutto, e grazie ad essa i ragazzi riescono a raggiungere il loro obiettivo che mesi prima avrebbe per loro rappresentato un utopia. L’ unica pecca è stata un po’ la parte finale, dalla quale mi sarei aspettato qualcosina di più. Il libro è molto scorrevole e come avevo già accennato si legge tutti di un fiato. Pur non appartenendo al mio genere di libro preferito, si è rivelato uno tra i migliori che io abbia mai letto se non il migliore in assoluto.

  • : 321