IACOPO BIANCHI, Porcini sull’asfalto, BOOKABOOK ED, MILANO 2017

È la storia di un gruppo di ragazzi nella Firenze della metà degli anni 80 che, anche se appaiono molto superficiali, rimangono legati da un forte legame di amicizia nel tempo.Sono accomunati da due tristi vicende. Il linguaggio è abbastanza volgare, tipico di alcuni adolescenti che pensano a fare bravate, ci provano con le ragazze senza avere nei loro riguardi alcun rispetto, talvolta si fanno le canne, si sfidano.Leggendolo, i ragazzi dovrebbero, a mio parere, riflettere che non si deve crescere per forza tutti uguali come porcini sull’asfalto, non è necessario sempre seguire il branco ma essere se stessi e mantenere la propria dignità.È un libro non troppo impegnativo, si legge bene. La parte finale ha colpi di scena.

  • : 4294