Il dottor Korczak è stato arrestato!

Il dottor Korczak è stato arrestato!

Ho trovato questa lettura necessaria per la conoscenza e la comprensione dell’orrore. Le illustrazioni sono favolose, insieme allo sfondo seppia che ricorda vecchie foto ingiallite, come se fossero ricordi lontani segnati dal tempo. Ho apprezzato molto le voci narranti dei bambini, mi hanno commosso. Il Viaggio raccontato è davvero un viaggio speciale: nessun aereo, nessun passaporto. Un viaggio tra i posti più atroci mai ideati dall’umanità, con delle speciali descrizioni del dottor Korczak e tutto l’amore che circola nei luoghi bui in cui è passato. Quegli stessi posti d’odio che è riuscito a trasformare in luoghi di fratellanza e coraggio. Dalle routine dell’orfanotrofio dove il dottor Korczak si prende cura dei bambini, fino al giorno in cui sono costretti a salutare parte dello staff e varcare le porte del ghetto di Varsavia, questo percorso ci racconta le abitudini e i pensieri di questi bambini innocenti e costretti a subire tali atrocità. I dettagli della convivenza nella grande casa, come il tribunale organizzato tra i bambini e il dottore, mi hanno fatto sorridere ma allo stesso tempo riflettere sulla figura che è stato questo personaggio per la crescita e per il sollievo di questi ragazzi, in un periodo storico così fragile. Resta comunque impressionante, il modo in cui il dottor Korczak è riuscito ad offrire le sue qualità in situazioni così delicate, faccia a faccia con il proprio destino e quello dei suoi bambini.

  • : 415