Il marchese nascosto

Il libro parla di un marchese, che durante la rivoluzione francese si rifugia in casa di un amico e sfrutta la sua soffitta per i suoi esperimenti scientifici. Il libro mi è piaciuto molto e mi ha fatto capire quanto fosse difficile la vita sia per chi era dalla parte della rivoluzione sia per chi era contro, mi ha fatto riflettere se la rivoluzione fosse stata una cosa giusta o no e se fosse necessario mietere tutte quelle vittime per far arrivare il messaggio. Sicuramente la rivoluzione francese è uno dei punti di svolta tra la storia antica e quella moderna, ma sicuramente è stata anche una grande carneficina.

Il libro mi ha molto colpito in questo senso e non particolarmente per come è stato scritto, forse le tante figure presenti nel libro aiutano a far arrivare il messaggio della segretezza con cui era tenuto in casa il marchese. La cosa che più mi ha colpito nella forma del testo sono i termini scientifici usati dal marchese dopo i suoi esperimenti per spiegare al piccolo ragazzino.