Incontrare l’amore

In questo libro si racconta la storia di Gioia, una ragazzina di diciassette anni fragile incompresa, diversa. A scuola la chiamavano”maiunagioia”perchè era sempre chiusa in se stessa, non parlava con nessuno e non aveva amici .Aveva un’amica immaginaria, Tonia. La sua passione era “collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo”. Ascoltava i Pink Floyd e si scriveva sempre una frase sul braccio .Amava fotografare le persone di spalle perchè diceva che così erano “sincere”. Aveva una situazione familiare difficile infatti i suoi erano divorziati e la madre tutte le sere portava un uomo diverso a casa. Una sera incontrò un ragazzo, Lo, anche lui diverso dagli altri e per questo i due si trovarono subito in sintonia. Si innamorarono ma poi lui sparì ed Gioia non sapeva dove cercarlo e così gli cadde il mondo addosso. Dopo varie ricerche scoprì che il suo nome era Luca e i suoi genitori le dissero che era morto. Lei non si rassegnò e scoprì dov’era ma dovette tradire il patto che avevano fatto, cioè di non dirlo ai suoi perchè lui era malato, e doveva essere curato ,anche se sapeva che così lo avrebbe perso. Alla fine, solo quando capì di essere guarito, Lo tornò da lei. E’ un libro che quando lo leggi non ti puoi fermare perchè vuoi scoprire come continua la storia, cioè dov’è Lo. Fa riflettere sui sentimenti, sulla paura di mostrare le emozioni e che trattenendole si può andare incontro a conseguenze psicologiche.

  • : 4279