Inno alla libertà

Sembra facile,no?

Dannatamente facile.

Svegliarsi in un mondo dove tutto ci è dovuto è quasi scontato.

Ma grazie a questo libro mi sono accorta, anche solo di un pochino, di come sia orribile dover lottare contro la propria famiglia, contro l’opinione di tutti gli altri; per un sogno.

Leggere il diario di Mary è un esperienza travolgente,è colmo tanta speranza che sboccia per poi infrangersi come una bolla di sapone e lasciare spazio solo ad uno spessissimo vuoto, colmo di desolazione.

E le illustrazioni sono decisive, rigorosamente in nero e super espressive, si legano col testo per rappresentare i mostri di Mary, e no, non sto parlando della “Cosa” ma bensì dei mostri nascosti nel cuore di ognuno.

  • : 4292