“Kamasutra Kevin” Da non perdere!

Inizio dicendo che l’obbiettivo principale del libro è quello di divertire il lettore, e personalmente reputo che tale obbiettivo sia stato raggiunto con successo. Le situazioni, bizzarre ed esilaranti, vengono poste in forte contrasto con l’alto modo di parlare di Kevin, il quale spesso e volentieri mi ha fatto ancora più ridere degli eventi stessi. 

Come ciliegina sulla torta poi, tali eventi che partono col presupposto di far ridere, diventato uno spunto di riflessione sulla inadeguatezza e il sentirsi estraneo durante l’età adolescenziale. 

La trama scorre in un modo incredibilmente liscio e piacevole  ed è anche per questo che mi sento di consigliarlo un po’ a tutti coloro che hanno un po’ di tempo libero.

 

  • : 4286