Kevin: un adolescente in crisi

Kevin: un adolescente in crisi

Paura, voglia di essere sempre meglio di come si è realmente, voglia di crescere in fretta, anoressia e autolesionismo: questi sono i problemi degli adolescenti di oggi. Questi sono anche gli argomenti di cui tratta il libro “Kamasutra Kevin” scritto da Alessandro Berselli. Un libro molto realistico, una storia che potrebbe essere quella di chiunque di noi. È molto scorrevole e il linguaggio è semplice, comprensibile da tutti. La storia è molto coinvolgente e appena ci si immedesima nel personaggio e si entra nel racconto il romanzo diventa molto veloce da leggere. Tutti i discorsi sono chiari e ben articolati. L’autore ha usato come protagonista del romanzo un ragazzo quasi diciottenne che vive la sua adolescenza in un tipo di famiglia che ormai è moto frequente: i genitori di Kevin si sono separati da poco e lui, oltre che i suoi problemi (non riesce ad interagire con i suoi coetanei perché lui è “diverso”: troppo timido per fare alcune cose e troppo ragionevole per farne altre), è costretto a subire anche quelli del padre, depresso dopo la separazione con la moglie, e quelli della madre, convinta di essere tornata una ventenne. Ovviamente lui in questo clima asfissiante si sente inutile ed invisibile, proprio come gli dice il suo “amico” Andrea:”La gente ti tratta come se fossi un mal di stomaco. Ne soffriamo tutti, ma mica ci facciamo caso. Tu sei così.” Sarà l’incontro con Maribel (una sua coetanea) a cambiare completamente la vita di Kevin.

  • : 4286