La storia di un bacio

Il libro “Un Bacio” è suddiviso in tre capitoli, ciascuno dedicato ad un personaggio. Il primo capitolo è narrato da Lorenzo, adolescente che si è trasferito in un nuovo paese da genitori affidatari. Frequenta quindi una nuova scuola, in cui trova Antonio, ragazzo di cui si innamora, e la professoressa di italiano Elena Valente, con la quale si confida sul bullismo di cui soffre a causa del suo “diverso” orientamento sessuale. Così si passa al secondo capitolo, nonché quello narrato da Elena:  coglie il pericolo incombente, e lo proietta su di sè e su un’allieva prediletta, Valeria, che in un gesto che vuole essere riparatore cerca di salvare, insieme a sè stessa, da un destino che le pare ingrato, senza riuscirci. Infine abbiamo l’ultimo capitolo, quello narrato da Antonio, adolescente a cui era morto il fratello Giuseppe in un incidente d’auto. La sua vita dopo ciò non fu la stessa ed iniziò ad essere confuso sui vari sentimenti che provava. Fra questi il più confuso era quello nei confronti di Lorenzo: perché nonostante lo prendeva in giro insieme ai suoi amici, pensava continuamente a lui. Dopo però che Lorenzo dichiarò davanti a tutti i sentimenti che provava per Antonio, anche quest’ultimo iniziò ad essere bullizzato e così un giorno a scuola decise di farla finita con la sofferenza. Quindi sparò a Lorenzo e a se stesso. Questo libro è molto molto interessante perché è molto diretto e parla di argomenti moderni (bullismo, omofobia, confusione adolescenziale) che persistono in questa società, specialmente fra i giovani.

  • : 91