Le otto montagne

Questo libro di Paolo Cognetti È un buon libro facile da leggere e scorrevole, la storia parla di un rapporto di amicizia tra due bambini poi adulti e della loro passione per la montagna. La  loro amicizia inizia durante le vacanze quando Pietro va con la sua famiglia in montagna e incontra Bruno un coetaneo che aiuta la famiglia portando le mucche al pascolo, si crea così un amicizia che li terrà legati per tutta la vita.

Bruno trova conforto sia con Pietro sia con il babbo di Pietro con il quale andrà a camminare spesso anche senza l’amico instaurando un dialogo di confidenza, i due giovani crescendo si staccano e l’elemento che li riunirà sarà una casa distrutta che il  padri lascia a Pietro in eredità.

Il finale della storia ci lascia l’amaro in bocca, infatti Bruno scompare durante una valanga e nessuno lo vedrà mai più. Nel libro vengono raccontate le emozioni di Pietro e il suo rapporto con il padre da cui a un distacco netto e con il  quali non riuscirà mai più a ricongiungersi.

Il libro è molto interessante, la trama è particolare e si affrontano i temi dell’amicizia, dell’infanzia di due ragazzi e il rapporto tra padre e figlio, il protagonista principale in questo libro oltre ai due ragazzi è la montagna, essa infatti è il luogo nel quale si svolgeranno tutte le vicende della storia.