L’ironia del sesso

Kevin ha diciassette anni, si interessa di cose che ai suoi coetanei non piacciono ,soprattutto non ha mai fatto sesso e lo prendono perennemente in giro, anche per altri motivi. Ad un amore fallito si aggiungo altri problemi, come la mamma che va a letto con l’ istruttore di pilates, il padre che vuole avvicinarlo il più possibile alla religione e le innumerevoli brutte figure. Perso dalla depressione e dall’ infelicità decide di  iniziare avvicinarsi all’ autoerotismo e con un aiuto ,grazie al quale finirà per trovarsi in Argentina, cercare di crescere dal punto di vista sessuale. Il libro è appunto un romanzo sarcastico di controformazione  erotica e sulle difficoltà che si hanno a crescere da questo punto di vista, altro tema che è  ripreso , a parer mio , è anche l’influenza dei genitori e della situazione familiare , che sia cattiva o buona,sui figli. Nonostante però l’ironia dell’autore, avvolte eccessiva, mi aspettavo di meglio da questo libro, anche se mi aveva già convinto con la copertina e con il titolo.

  • : 4286