Ma ci può essere qualcosa di stabile nella vita?

Questo libro è incentrato sulla figura di Antoine-Laurent de Lavoisier che, salvato dal padre del protagonista e nascosto per due anni nella soffitta della casa, riesce a proseguire i suoi studi scientifici e a pubblicare il “Trattato di chimica elementare”.

Ma ci può essere qualcosa di stabile nella vita? Si chiede Armand, un ragazzino di dodici anni che diventa presto assistente dell’uomo nascosto in casa sua e lo aiuta negli esperimenti, imparando insieme alla giovane Pierrette, l’amica che lo farà riflettere e crescere in tutti gli aspetti utili per il suo futuro, ed ereditando da Lavoisier la capacità di ricerca e desiderio di continuare gli studi.

 Intorno a loro si trova la Parigi della rivoluzione, le violenze e i cambiamenti sociali, la condanna alla ghigliottina di Lavoisier, ma anche la possibilità per i due ragazzi di proseguire gli studi a Londra.

Una storia avvincente, dove la ricerca dei diritti assoluti e quella dei sentimenti personali si fonde nel cuore di un ragazzo, che troverà le sue risposte solamente grazie al tempo che passerà con Pierrette.

  • : 409