Me lo immaginavo diverso

Il libro mi ha divertita molto grazie ai comportamenti e alle battute dei 3 ragazzi. La storia è interessante e si capisce bene che la scrittrice ha avuto esperienze teatrali, viste le numerose opere chevengono citate nel libro. E’ scritto con un linguaggio moderno e giovanile, ciò lo rende un libro scorrevole che almeno a me non ha fatto saltare neanche una pagina. Sono rimasta un po’ male del fatto che la storia d’amore tra i ragazzi non sia stato l’argomento principale, anzi credo che sia stato tralasciato nel corso della vicenda per dare spazio alla cultura teatrale e ripreso poi in poche pagine alla fine.

  • : 97