Nuova visione di Lavoisier

Il libro “La formula esatta della rivoluzione” mi ha interessata molto, ho trovato la storia ben scritta, scorrevole e anche molto coinvolgente. Ho apprezzato anche i personaggi, simpatici e ben definiti in tutte le loro caratteristiche.

Il libro e la sua storia mi hanno portata nel mondo francese del Marchese de Lavoisier, del quale ho potuto conoscere la storia attraverso un punto di vista del tutto diverso rispetto a quello che ho imparato a scuola. Infatti ci viene insegnata la legge da lui enunciata, la prima legge ponderale, “in una reazione chimica, la massa dei reagenti è esattamente uguale alla massa dei prodotti”, solenne e quasi cupa mentre la diciamo, ma niente ci viene detto in merito alla sua persona o a ciò che egli stesse passando nel momento in cui è arrivato a tale deduzione.

Qui invece ho apprezzato Lavoisier come un vero e proprio personaggio, messo in primo piano rispetto al suo operato,  e non solo come l’autore della legge a noi spiegata nelle lezioni di chimica.

Del libro sono molto belle anche le illustrazioni, ben fatte e ricche di dettagli, tanto da farmi fermare spesso a guardarle durante la lettura. Anche perchè ormai sono abituata a testi senza immagini e quelle di questo libro mi hanno decisamente riportata indietro alla mia infanzia.

Ho apprezzato molto questo libro, lo consiglio, perchè nonostante la sua semplicità, a tratti quasi infantile, rende Lavoisier un personaggio del tutto diverso pur rispettando la sua vera identità.