Ragazzi di altri tempi

Questo è un libro sull’adolescenza che parla di ragazzi di altri tempi, infatti è ambientato nella Firenze degli anni ’90,che si ritrovavano al bar a parlare di calcio, a vedere giocare a carte, che si divertivano ad andare in giro in bici, a giocare a pallone, senza stare tutto il giorno con il telefono in mano, come i ragazzi di oggi. Forse proprio per questo motivo non mi ha coinvolto e interessato più di tanto. Comunque è un libro scorrevole con vari colpi di scena che non ti aspetti. Un giorno il barista Alfio e il suo amico Andrè dissero ai ragazzi di andare a divertirsi all’ex manicomio, ma lì uno di loro sparì e non fu più ritrovato. Continuarono la loro vita di adolescenti: la scuola, il calcio e poi l’università ma ogni tanto il passato tornava a “galla”. Ci furono anche altri avvenimenti strani come la morte di Andrè e infine anche la verità su Felipe. Il padre con l’aiuto di Alfio e Andrè l’aveva fatto “sparire” in un’altra città avendo paura che la madre malata, avesse potuto fargli del male.  Alla fine i ragazzi rivedono l’amico a Barcellona e si rendono conto che la loro amicizia non è mai finita e si rimettono a giocare a calcio come ai vecchi tempi.

  • : 4294