recensione exit west

recensione exit west

Il racconto ambientato in un paese tormentato, tratta di un giovane, Saeed,  discendente da buona famiglia e attaccato alle tradizioni  e una ragazza invece molto alternativa e abbandonata dalla sua famiglia per le sue credenze, Nadia. Saeed lavorava per un azienda pubblicitaria e fu proprio mentre lui era a lavoro che i due si conobbero. Da quel giorno iniziarono a vedersi sempre più spesso e la loro attrazione reciproca aumentava ma il destino non era dalla loro parte, presto, le continue guerre che avevano diviso la città tra i miliziani e lo stato avrebbero costretto gli abitanti a non uscire di casa per motivi di sicurezza. Ciò non impedì ai due ragazzi di vedersi e di andare a vivere insieme. Intanto si spargeva la voce di porte che se attraversate portavano in un posto migliore ed i due si buttarono in questa nuova avventura, per finire ormai da anziani a rincontrarsi in un bar della loro città natale. Il racconto tratta soprattutto di temi attuali come la guerra, il razzismo e tutti le severe leggi a cui in certi paesi si deve sottostare vissuti e affrontati da due giovani ragazzi inesperti ma molto determinati. Il bisogno di evasione ed i continui flashback su spaccati di altri paesi e storie lontane fanno da cornice ad una storia romantica e travagliata.

  • : 4282