recensione I fuochi di Tagel Berlin

Il libro racconta di alcuni ragazzi che sono costretti a sopravvivere nelle strade di Berlino ovest, dopo che un virus ha ucciso tutti gli adulti. Le risorse necessarie per vivere scarseggiano e per salvare Theo, un ragazzo che è stato rapito, i suoi amici dovranno arrivare fino all’aeroporto di Tagel. Riuscirà Theo a sopravvivere? E gli altri ragazzi? Non vi resta che scoprirlo leggendo queste magnifiche 200 pagine.

Il libro mi è piaciuto molto. Gli ambienti vengono descritti con precisione ed è interessante la parte dei ragazzi, che con grinta fanno di tutto pur di sopravvivere o di salvare qualcun’altro, soprattutto senza l’aiuto di adulti. Consiglio questo libro non solo ai più giovani, target a cui è particolarmente indirizzato, ma anche ai lettori appartenenti a fasce d’età superiori, i quali troveranno la lettura decisamente molto coinvolgente grazie a un appassionante alternarsi di azione e ricordi nostalgici di una Berlino Ovest ferita di un virus devastante.