Recensione “Kobane calling”

Questo è il terzo libro che ho letto. Questo fumetto mi ha fatto capire che l’occidente non comprende la situazione che sta coinvolgendo la Turchia e che i telegiornali non raccontano la verità, modificando le notizie per farle apparire più adatte al pubblico. Questo libro insegna che i veri eroi sono coloro che combattono per ciò che amano sacrificando tutto purché il loro “sogno” si realizzi. Racconta le esperienze del fumettista “ZeroCalcare” nella zona di Kobane, Cizre e la Turchia. Il libro non è così noioso, anzi molto scorrevole. Inoltre nei dialoghi si notano la naturalità del discorso, in quanto i personaggi non si vergognano di parlare con il loro dialetto, dal romano al curdo. Il libro secondo me è anche formativo, perché il protagonista alla fine capisce cosa vuol dire “sofferenza” e cosa vuol dire sacrificarsi per la patria e cosa vuol dire lasciare la propria terra o città natale per qualcosa di più grande.

Consiglio a tutti questo libro, perché anche voi possiate imparare cosa vuol dire essere un eroe.

  • : 328