ROLLEIFLEX

“Lei” di Vivian Maier è una biografia di sole trentadue pagine, scritta con la sua macchina fotografica, la mitica “Rolleiflex”, che portava sempre al collo.

Vivian era una bambinaia, molto misteriosa, portava camicie da uomo, parlava il francese e amava scattare fotografie ai bambini “Li fotografava con cura speciale” e immortalava le città più care a lei tra cui New York, Chicago e Los Angeles.

Mi piacerebbe tantissimo indossare una Rolleiflex e immortalare il mondo di oggi fatto di tantissime ricchezze ma povero dei piccoli valori.

  • : 4290