Solo un libero pensiero può trasformare la scienza e solo una libera scienza può trasformare il pensiero

“La formula esatta della rivoluzione” è un romanzo di fantasia con numerosi riferimenti al periodo e ad alcuni personaggi della rivoluzione francese.

E’ ambientato nella Parigi di quel priodo, dove il padre del protagonista Armand ospita e nasconde nella propria soffitta il nobile amico nonchè scienziato Antoine Laurent de Lavoisier.

Nei due anni il nobile continua i propri studi di chimica assistito da Armand e dalla sua amica Pierrette.

Il nobile viene perseguitato dal caporivoluzionario Marat, non per le sue origini ma per gelosia e la rivalsa personale in campo scientifico.

Il romanzo mi ha entusiasmato perchè scritto con uno stile diretto e scorrevole ed affronta con leggerezza alcuni temi importanti introdotti dalla rivoluzione francese, quali la possibilità di:

  • Studiare anche per coloro che non erano nobili;
  • Diventare medico anche per le donne.

Nelle ultime pagine del romanzo mi ha colpito, facendomi riflettere molto, la frase che da il titolo al libro poichè concordo con l’affermazione che solo una scienza libera può trasformare il pensiero e a sua volta il pensiero libero sa trasformare la scienza.