storia di amicizia e di sorprese

Questo romanzo è ambientato a Firenze , nel quartiere “popolare” dell’ Isolotto  .

Un gruppo di bambini si ritrova a giocare nelle strade e nelle piazze del quartiere . Sono in prevalenza maschi e le uniche due femmine vengono definite “maschiacci” . Hanno come punto di riferimento il bar di Alfio che li accoglie anche se a volte disturbano . Crescono tutti insieme , accogliendo anche i rompiscatole , come Cazzandro . In una delle loro scorribande uno dei bambini sparisce e per anni si crede che sia morto nell ‘ Arno. I ragazzi crescono fino a diventare studenti universitari e lavoratori , mantenendo sempre i loro legami di amicizia . Due di loro continuano ad avere dubbi sulla sparizione del loro amico e riportano spesso il discorso sull’ evento . Alcune circostanze li convincono che ci sono molti lati oscuri nella vicenda e si fanno aiutare da un loro vecchio amico poliziotto per riaprire le indagini . 

La fine della storia è una sorpresa davvero inaspettata . 

Il linguaggio del romanzo , che riporta parole e frasi del mondo dei giovani , non si incontra spesso nei libri che si leggono e anche questo sorprende un po’. 

  • : 4294