The end of the fucking world!

Penso che scrivere una recensione per questo libro sia una delle cose più complesse che abbia mai fatto; perché? Perché è uno dei libri più controversi che io abbia mai letto. Innanzitutto non è un vero e proprio libro ma un fumetto, anche come fumetto però è molto particolare: tante immagini e pochissime parole. Nonostante sia un libro così strano, la storia che racconta riesce a prenderti in tutto e per tutto, forse perché è la storia di due adolescenti, forse perché la loro è una grande storia d’amore anche se non vogliono darlo a vedere, una di quelle che tante persone sognano oggi; non saprei dire con esattezza qual è la caratteristica che fa scattare la scintilla; so solo che andando avanti con la storia cresce dentro di te la voglia di aiutare i due protagonisti e in altri momenti addirittura la voglia di vivere quelle “avventure” insieme a loro.                                                                        Non è un libro corretto, questo no, non è sicuramente uno di quei testi da cui ti aspetti di imparare qualcosa, ma nonostante questo riesci ad imparare comunque da esso; cosa? Questo dipende, magari che l’amore non è una sciocchezza, soprattutto durante l’adolescenza, oppure che la vita va vissuta al massimo, chissà…                                                Ovviamente uno degli “effetti collaterali” di questo libro è che una volta finito ti sentirai un po’ insoddisfatto, troppo breve per troppe cose da assimilare; per questo è quasi d’obbligo dopo averlo letto guardare anche la serie tv uscita da poco, io l’ho fatto e non me ne sono pentita. 

  • : 4299