Time Deal

ad Aurora, una città sopravvissuta dalla guerra nucleare, non più tutto normale.  Una ditta farmaceutica ha creato una pasticca che blocca la crescita cellulare.  Di persone che assumono il medicinale sono sempre di più, ma pochi sanno che ci sono tanti effetti collaterali, fatto sta che non c’è possibilità di capire quali siano perché tutte le persone che ne vengono colpite sono subito allontanate e portate sull’isola dove c’è il santuario. Julian ha fatto una promessa e nessuno potrà fermarlo dal compierla. Julian vive da solo con la sorellina dopo che, durante un incendio in una fabbrica di Time Deal, a perso entrambi genitori. Sì e di fiuta categoricamente di prendere questo farmaco, desidero semplicemente in bicchieri tranquillamente accanto ad Aileen la sua ragazza. Aileen però resterà giovane per sempre, lei non ha avuto possibilità di scelta, i suoi genitori l’hanno costretta ad assumere il Time Deal perché finanziatori della casa farmaceutica.  Qualcosa, però, non funziona come dovrebbe: Aileen comincia a manifestare problemi di memoria e scompare. 

La narrazione in terza persona scritta da Leonardo Patrignani è avvincente e molto coinvolgente. La storia è interessante e molto scorrevole e a me piacciono tanto le storie distopiche, per coi questo romanzo mi ha colpito particolarmente.

  • : 4310