Tutti hanno diritto a una vita migliore

Exit West racconta una storia d’amore nata in un Paese in cui incombe la guerra. Nadia e Saeed, come tutte le coppie, iniziano a frequentarsi, ma non è molto semplice a causa dei miliziani e dei tantissimi controlli. Così, sapendo dell’esistenza di porte che conducono in altri posti, decidono di attraversarle. Il racconto, quindi, affronta il tema dell’immigrazione e dei problemi nell’integrarsi in altri Paesi. Inoltre viene accentuata la loro sofferenza nel veder morire le persone, ma anche la speranza che li tiene ancora uniti contro qualunque avversità. L’autore ha descritto fedelmente come ci si sente allontanandosi dalla propria famiglia e dalla patria. È un libro che consiglio vivamente a tutti perché allarga gli orizzonti e fa riflettere sul mondo in cui viviamo. Il finale racchiude l’essenza del racconto. All’inizio non mi entusiasmava molto l’idea di leggerlo perché pensavo fosse banale, invece non è così. Tratta anche dei problemi di coppia e dei costumi di altre religioni. Concludendo è un libro realistico e istruttivo. 

  • : 4282