Un bacio e uno sparo

A giudicare dalla copertina potrebbe sembrare il solito polpettone romantico a lieto fine. Invece il romanzo di Ivan Cotroneo “Un bacio” non ha niente a che vedere con tutto ciò: è una vicenda d’amore nemmeno sbocciato, dal significato profondo, che colpisce nella sua semplicità e rimane impressa.

Il protagonista è Lorenzo, un ragazzo transgender, forte e coraggioso, che si innamora di Antonio, un compagno di classe, educato fin da piccolo alla violenza e all’ uso delle armi. Lorenzo comincia a seguirlo dopo scuola e non esita a manifestargli il suo amore diventando oggetto di scherno a scuola e vittima di aggressioni da parte di Antonio, irritato dai suoi comportamenti.

Il finale  è tragico e inaspettato: un bacio e uno sparo. Tutto poi e’ reso ancora più amaro dalla frase conclusiva “ispirato da una storia vera”.

Il punto di forza del romanzo è la presenza di tre voci narranti: Lorenzo, Antonio e la professoressa dei due ragazzi. Ognuno racconta la storia dal suo punto di vista e per ognuno di essi l’autore utilizza un diverso registro linguistico. Con questo espediente risulta più facile immedesimarsi nei personaggi e comprendere la loro psicologia.

“Un bacio” è un romanzo coinvolgente e scorrevole, che non manca di messaggi profondi, un potente inno contro ogni forma di bullismo e omofobia che sensibilizza ed educa alla non violenza.

  • : 91