Un libro abbastanza deludente

Il libro non mi è piaciuto molto. Ci sono dei fatti a mio parere privi di senso logico come il perché nessuno dopo il virus sia andato a soccorrere quei poveri ragazzi. Pare appunto che Berlino sia l’unica città esistente quando in realtà fuori c’è un intero mondo, a meno che anco questo sia stato contagiato dall’epidemia cosa che però non viene specificato e anzi sembra proprio che questa epidemia sia esclusivamente un problema della capitale tedesca. Ad accreditare maggior valore alla prima affermazione devo dire che gli scrittori , per quanto ci abbiano provato, non sono riusciti a creare la suspense adatta all’ambientazione e in oltre il finale da quando si sono presentati per bene tutti i personaggi importanti o, più precisamente dal sedicesimo capitolo di quarantasei, il finale è stato del tutto scontato. Come ho già detto questo romanzo non mi ha affascinato anche se questa è una mia idea, sono convinto che altre persone lo apprezzeranno 

  • : 421