Un libro interessante

Un libro interessante

Questo libro parla di un giornalista, che è l’autore stesso del libro, nel quale si ritrova ad intervistare gli immigrati che raccontano le loro esperienze sulla barca dicendo di aver visto la morte in faccia e aver visto la morte dei propri connazionali; non viene solo descritto il punto di vista degli immigrati ma anche quello di alcuni soldati della marina e di un baby scafista. Come per i punti di vista non viene solo descritto il viaggio in barca, ma anche quello prima del imbarco descrivendo le prigioni dove vengono sequestrate selle persone per chiedere un soldi alle famiglie del ostaggio e se sono due o più persone della stessa famiglia uno solo può uscire mentre l’altro riamane in prigione; dopo lo sbarco invece molte volte si trovano in situazioni scomode come in Grecia dove è presente un’associazione chiamata l’alba dorata i quali compiono azioni fasciste e naziste condividendo le idee di Hitler e Mussolini, in diverse occasioni hanno provato ad uccidere degli immigrati in modi assurdi uno di questi ad esempio è stato barricare un loro luogo di culto lanciare dentro delle bombe incendiare ma per fortuna sono riusciti a domare l’incendio ed uscire grazie all’intervento dei pompieri. Questo vuole mostrare cosa subiscono dli immigrati che lasciano il loro paese natale per poter avere un futuro migliore ma che spesso non ci riescono poiché durante il tragitto rimangono uccisi da colpi sparati dai militari del loro paese (o dalla marina) o vengono catturati dalla polizia del posto in cui si trovano

  • : 4288