Una storia e una realtà

Da quando sono piccola leggo libri come Robinson Crusoe o il diario di Anna Frank; ma quelli che leggevo con più passione erano quelli di amori tragici dove l’amore si perde, o amori felici dove quell’amore lo si trova. Oggi quel desiderio di avere fra le mani un libro, che racconta una storia romantica, continua e Your Name è proprio uno di questi. Un amore che nasce da uno scambio di vite, un fenomeno che si verifica sognando. La storia è una fantasia ma fermandoci a riflettere vediamo che i sogni aprono un portale che ci collega a un altro mondo, ad un’altra vita, ad un’altra realtà. Sono anni, dal 7 Agosto 2012, ormai che attraverso il portale nei miei sogni arrivando sempre allo stesso momento in cui perdo il mio amore più grande: Papà. Si, esatto, faccio parte di una storia tragica in cui sono al mare con il babbo malato e non posso fare niente per impedire che la morte arrivi e se lo prenda e quando poi mi sveglio piango. Questo libro mi ha fatto capire che io la mia realtà non la posso cambiare ma posso cambiare me stessa, migliorare ed essere orgogliosa degli insegnamenti di mio padre e che prima o poi mi ricongiungerò a lui perchè ciò che ci collega è un nastro rosso invisibile ai nostri occhi e incapace di spezzarsi. 

 

  • : 94