Una storia incandescente

Ho sempre pensato che tra gemelli ci fosse un legame indistruttibile ed invisibile ma che si percepisse sempre e questo libro ne è la conferma. Jude e Noah, nonostante le varie vicissitudini, i problemi e le sofferenze, continuano a volersi bene, benché dimostrino il contrario. Alla fine di tutto si perdonano a vicenda e non sono più gelosi l’uno dell’altra, e questo è fondamentale per far terminare in ”pace” la storia.

La storia d’amore tra Noah e Brian è inizialmente inavvertibile ma si percepisce che pian piano che viene raccontata, essa nasce e continua a crescere fino a scoppiare in un amore travolgente che dopo poco si lacera per lasciare posto ai pregiudizi, ma che poi si ricompone solamente anni dopo. Quella di Jude e di Oscar invece è percepibile fin da subito, si avverte fin dall’inizio cosa provano i personaggi e questa storia d’amore non poteva che sbocciare, inevitabilmente, in un’amore passionale e spumeggiante.

Il libro coinvolge sempre di più con lo scorrere delle pagine, ciò è dovuto anche al modo in cui è raccontata la storia, ossia svelare a poco a poco la verità su come da una famiglia perfetta si è passato poi ad una famiglia sfasciata che fa finta di essere unita come anni prima.

I temi trattati sono particolarmente delicati ma il modo in cui vengono presentati li rende intensi e significativi (l’omosessualità, la morte di una persona cara)

Questa storia ti viene raccontata in modo tale che ti rapisca, mente, anima e tutto il resto, è incandescente perché non resisti a tenerladentroessatibrucia.

  • : 84