Un’avventura immensamente entusiasmante

Questo libro dimostra il coraggio, la testardaggine, l’energia e l’audacia che caratterizzano molti bambini, il loro desiderio di scoprire e diventare ”padroni” del mondo, la loro voglia di ribellarsi dai genitori e dalle malelingue del piccolo paese in cui vivono. In questo libro vengono realizzati tutti i sogni che un bambino, sia dei nostri tempi sia di tempi più passati, può avere: avere dei soldi da spendere a proprio piacimento, avere qualcosa tutta per sé (magari proprio una pistola, come nel libro), intraprendere un viaggio con i propri migliori amici che significa quindi allontanarsi dai genitori.

I quattro protagonisti ti fanno sentire come un altro avventuriero per tutto il viaggio che compiono, nelle sventure ma anche nei momenti di gioia. Ho apprezzato che l’autore abbia dato a tutti e quattro i personaggi principali lo stesso valore e lo stesso spazio, anche se magari caratterialmente emergevano più alcuni di altri.

Ho gradito più la parte finale, quando i ragazzi devono scoprire il mistero che aleggia sulla Walker & Dawn, con indizi, rompicapi, sospettati: considerevolmente intrigante.

Anche se questo genere non è tra i miei preferiti, questo libro mi ha suscitato molte emozioni che pensavo fossero morte e sepolte da tempo; mi ha, per certi versi, ricordato alcuni libri che leggevo quando ero più piccola. E’ soprattutto per questa ragione che il libro mi ha conquistato.