Wenn ein Glukliches fallt

“Eppure cadiamo felici”, o meglio, “Wenn ein Glukliches fallt” per non rovinare il significato di una frase intraducibile, parla dell’amore infinito di due ragazzi ostacolato, però, dalle vicende familiari vissute da ognuno di loro. Gioia, la protagonista del libro, conosce Lo, il ragazzo di cui si innamorerà, proprio mentre fugge da una lite familiare. Via via che la storia procede Gioia e Lo si avvicinano sempre di più, fino a che Lo ad un certo punto sparisce, subito dopo che Gioia gli aveva donato il suo dono più grande , come dice Giovanna una sua amica. Gioia che non si rassegna a pensare male, come fa anche Giovanna, inizia ad indagare. Inizialmente scopre che Lorenzo non era il suo nome reale, che in realtà era Luca, e nell’avanzare delle ricerche anche che fino Lo, o meglio, Luca si era suicidato 10 mesi prima. Lo dice alla psicologa, che la prende per pazza, e a Giovanna, che la aiuta. Gioia capisce che il suicidio era solo una messa in scena e riesce a trovare Lo, che gli fa promettere di non dirlo a nessuno. Gioia, dopo aver parlato con suo padre capisce che non è la persona che Lo gli aveva descritto e che Lo è malato, per questo dice al padre che suo figlio è vivo. Lo guarisce, ma si nasconde di nuovo, fino al ritorno a casa di Gioia.

Questo libro, meraviglioso ed intrigante mi ha trasportato nel suo mondo, che non ho ancora abbandonato, di felicità, tristezza e solitudine amalgamate insieme perfettamente.

  • : 4279